Il claim di quest'anno, WOW, non poteva essere più azzeccato: un'edizione davvero strabiliante quella che si è da poco conclusa sia dal punto di vista dei numeri che per i tanti personaggi del mondo della danza e dello spettacolo che si sono avvicendati durante i quattro giorni di Danzainfiera.

Fra le aule e i padiglioni della Fortezza da Basso di Firenze, dal 22 al 25 febbraio è stato possibile incontrare, chiacchierare e fare lezione con i danzatori dei più importanti teatri mondiali come Iana Salenko, Marian Walter, Alicia Amatriain, Cynthia Harvey, Antonio Marquez, oppure con i ballerini del palcoscenico della tv come Alessandra Celentano, Gabriele Esposito, Federica Angelozzi, Sabatino d'Eustachio, Shaila Gatta, Oliviero Bifulco, Carolyn Smith, Laccio. Impossibile non farsi travolgere dall'ironia e dalla bravura degli attori protagonisti del Musical Mamma Mia! Paolo Conticini, Luca Ward e Sergio Muniz che non a caso hanno fatto il pieno di fan. Non sono mancati quest'anno neppure grandi campioni di uno sport che ha nella danza un presupposto importante: il pattinaggio artistico, portato alla ribalta internazionale dalla famosissima serie tv per ragazzi SoyLuna e rappresentato dai giovanissimi e già medaglie d'oro Silvia Stibilj, Valerio degli Agostini e Lorenzo Guslandi.

Un successo, quello dell'edizione numero XIII, confermato anche dai dati: il primo giorno di iscrizioni erano già arrivate 4000 iscrizioni. Siete stati più di 14 mila a seguire le lezioni e siete giunti da ogni parte d'Italia! Tra gli eventi più ambiti le audizioni internazionali, il Concorso Expression e gli stage con i più grandi. 

Non possiamo dunque che dirvi GRAZIE! 

Ma questi numeri non sono gratificanti solo per noi, che edizione dopo edizione, cerchiamo sempre di metterci cuore e impegno ma lo sono per il comparto danza in generale.

Ballare è Cultura è Arte ed è meraviglioso vedervi ogni volta così tanti, sempre più curiosi e affamati di sapere e di esperienza. Se un evento come Danzainfiera funziona ancora così bene è essenzialmente perché la danza è amata dai giovani come dagli adulti. E' tra le prime attività non scolastiche preferite dai ragazzi che scelgono di dedicare parte della loro giornata ad allenarsi per migliorare il loro plié, provare a diventare dei b-boy o tentare la strada del teatro attraverso il musical.

La danza è passione e disciplina, determinazione e sacrificio, bellezza ed emozione, perfezione e sano divertimento. E' una palestra di vita in grado di corazzare e fornire gli strumenti giusti per affrontare anche le difficoltà più grandi. 

E allora il migliore augurio che possiamo farvi è di continuare ballare! 

Buona danza a tutti e a rivederci al 2019!