L'area Urban dedicata alle danze metropolitane e alla contaminazione sarà una grande sorpresa a Danzainfiera 2019. La Street è stata subito amata dal pubblico e per questo motivo la Fortezza da Basso ospiterà stand specializzati e nuovi spazi dedicati con battle, contest e lezioni a tema. 
 Il Padiglione Urban, dal 21 al 24 febbraio, accoglierà gli appassionati su una grande pista e nuove sale: una per audizioni e lezioni di generi contaminati, l'aula Moma con docenti Moma Studios e lo Street Studio con le masterclass dei Big dell’hip hop, dell’afro e della dancehall.

Afro Best Skillz
è l’evento firmato Black Roots dove noti personaggi della scena urban come Rada, Shorty, Boy Fanta, Glo potranno essere sfidati nel contest Me against afro music. Straordinari anche gli stage condotti da Carlos Kamizele, Hector, Lala e Berny su stili di afro urbani del centro Africa fino a contaminazioni. Everybody Dancehall presentato da Mad Mike, ospiterà giurati come Damion BG Dancers, Alevanille e Shelly Xpressionz
 Già sold out gli stage con Kenzo Alvares e Jimmy "YUDAT" Zelou.
Da non perdere Five Skillz, contest Hip Hop 5 vs 5 dove sono ammesse tutte le categorie della street. Per i nostalgici degli anni '70 Fundanza presenta 70's FUN! Soul Dance Contest, dedicato ai fantastici anni '70, evocati da ballerini di waacking, locking e popping.

Per i piccoli appassionati di Urban torna Kidz Hip Hop.. Hurrah! con sfide di freestyle, mentre ai genitori è dedicato il nuovissimo 40 is the new 20, contest coreografico aperto agli over 35 e ai genitori di ogni età.